Alessandra Rapaccini

nasce a Foligno nel 1977 e consegue la Laurea in Architettura nel 2004 con votazione 110/110 presso la Prima Facoltà ”Ludovico Quaroni” dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Nel 2006 consegue il Master di II° Livello in “Architettura Bioecologica e Tecnologie Sostenibili per l’Ambiente” presso ”La Sapienza”.

Lavora presso prestigiosi studi romani (lo Studio Schiattarella e lo studio Manfredi Nicoletti), occupandosi di progettazione legata alla sostenibilità ed alla bioarchitettura, ma sviluppando anche altri significativi progetti, come la realizzazione del Padiglione Italiano per l’Expo di Aichi 2005 in Giappone per conto del Ministero degli Esteri . Nel 2009 è stata impegnata nel coordinamento e direzione dei lavori per l’allestimento del “Look” dei Mondiali di Nuoto 2009 Roma.

Dal 2009 pratica la libera professione  e fonda lo studio officinearchitettura. collabora con altri giovani architetti  e condivide con essi lo stesso spazio lavorativo, una sorta di scatola-contenitore che si occupa di sperimentazione e progettazione, interior ed Exibit design. in tale spazio convergono architetti con esperienze diverse che collaborano seguendo un approccio multidisciplinare incentrato sulla condivisione.

Nel dicembre 2009 vince il concorso Mini Design Award 2009 promosso dalla Mini BMW, IED istituto Europeo del Design ed ADI con relativa mostra alla Triennale di Milano.

Nel 2011 e nel 2013 nascono i due progetti più belli ed importanti, Vittoria e Violante.